NEWS

INFORMATIVA SULLA PROCEDURA RECLAMI

  • 03/01/2017

INFORMATIVA SULLA PROCEDURA RECLAMI

[Regolamento IVASS 24/2008]

Eventuali reclami aventi ad oggetto la gestione del rapporto contrattuale, segnatamente sotto il profilo dell’attribuzione di responsabilità, dell’effettività della prestazione, della quantificazione ed erogazione delle somme dovute all’avente diritto, ovvero un servizio assicurativo, ovvero il comportamento dell’Agente (inclusi i relativi dipendenti e collaboratori), devono essere inoltrati per iscritto alla Compagnia con le seguenti modalità:

 Documento disponibile per il download:  Informativa_Reclami

ALLIANZ SPA

  • 27/11/2014

Allianz Italia, perfezionato accordo di acquisizione delle attività assicurative ex Milano Assicurazioni da UnipolSai

Milano, 30 giugno 2014. Allianz informa che in data odierna, in attuazione dell'accordo comunicato al mercato lo scorso 15 marzo 2014, è stata perfezionata l'acquisizione da UnipolSai di un ramo d'azienda assicurativo facente parte della ex Milano Assicurazioni. In tale ambito, è stato dato immediato effetto al trasferimento dell'attività di distribuzione di prodotti assicurativi, di cui fanno parte, tra l’altro, una rete di 725 agenzie e 470 dipendenti dedicati alla gestione di tali attività, a fronte del pagamento da parte di Allianz di un corrispettivo di 200 milioni di euro.

Klaus-Peter Roehler, Amministratore Delegato di Allianz Italia, ha dichiarato: "Desidero dare il benvenuto nel Gruppo Allianz ai nuovi colleghi e ai nuovi agenti. Questa acquisizione rappresenta un’eccellente opportunità di essere ancora più vicini ai clienti, ed è anche un’ulteriore importante conferma che Allianz crede fortemente nella attrattività del mercato italiano e nel ruolo fondamentale del canale distributivo degli agenti".

Del ramo d’azienda oggetto della transazione, fa anche parte il portafoglio assicurativo danni gestito dalle agenzie trasferite, con premi pari a circa 1,1 miliardi di euro (dati al 31 dicembre 2013). Il trasferimento del portafoglio diverrà efficace il 31 dicembre 2014 previa autorizzazione da parte dell’IVASS e a fronte del pagamento da parte di Allianz di un’integrazione del corrispettivo, determinata in funzione dell’ammontare del portafoglio trasferito o rinnovato, pari a massimi 240 milioni di euro, e così per un corrispettivo complessivo di massimi 440 milioni di euro.

NOBIS AUTORIZZATA DA IVASS

  • 24/04/2014

NOBIS COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI SPA è stata autorizzata da IVASS per, tra l'altro, i rami RCA e RC Generale in data 15/04/2014

RC Professionale Medici

  • 26/03/2014

Dal 15 agosto 2014 i Medici iscritti all'Albo della professione sono tenuti a sottoscrivere una polizza di Responsabilità Civile Professionale: l'obbligo è stato introdotto con il D.P.R. 137/2012 del 7 agosto 2012 e successivamente modificato con il D.L. 69 del 21 giugno 2013. E'  soggetto all'obbligo il Medico che esercita la professione in qualità di libero professionista indipendente, sia per l'attività extra moenia che intra moenia, il Medico che esercita la professione in qualità di dipendente, consulente o collaboratore di strutture ospedaliere pubbliche o private, di cliniche o di qualsiasi altro istituto autorizzato alla prestazione di servizi sanitari o di supporto agli stessi.

Responsabilità Civile Professionisti

  • 28/11/2012

Il D.L. 138/11 convertito nella legge n.148/11 ha introdotto alcune novità in merito alla professioni. Tra queste novità, spicca l'obbligo per tutti i professionisti di stipulare, a partire dal prossimo 13 agosto 2013, un' assicurazione per la copertura della responsabilità civile professionale.
L'RC professionale copre i danni arrecati a terzi a seguito di errori od omissioni nell’erogazione dei servizi professionali nell’espletamento della propria attività caratteristica.
I soggetti interessati dalla norma sono tutti i professionisti appartenenti all'area medica, all'area tecnica e all'area economica-giuridica. Rientrano in queste aree ad esempio, medici, ingegneri, architetti, farmacisti, commercialisti, notai, avvocati, etc.
Il Decreto, oltre a tale obbligo, prevede anche che il professionista al momento dell'accettazione dell'incarico professionale, dovrà informare il cliente sugli estremi della polizza comunicando il relativo massimale.
La manovra ha quindi lo scopo di garantire la qualità del servizio al cliente e al tempo stesso il risarcimento del danno derivante da negligenza del professionista. Esempio tipico è quello di errori compiuti da medici o avvocati nella risoluzione dei problemi del cliente. Rientrano nella copertura assicurativa errori del professionista commessi sia per colpa grave che per colpa lieve mentre sono esclusi i danni causati da comportamenti dolosi.
Fino a poco tempo fa le assicurazioni professionali era solo consigliate e non obbligatorie per tutti i professionisti, inoltre anche se il professionista è libero di stipulare la polizza con la compagnia che desidera, è previsto che le condizioni generali delle polizze assicurative possono essere negoziate dai consigli nazionali e gli enti previdenziali dei professionisti, che potranno così stipulare convenzioni speciali e a condizioni vantaggiose in favore dei propri iscritti. Con l'assicurazione professionale, oltre ad essere tutelato il cliente, è tutelato il professionista stesso, in quanto nel malaugurato caso di errore, non sarà egli stesso a dover coprire spese e danni, ma la compagnia assicuratrice.

Archivio NEWS e COMUNICAZIONI (1)